In queste settimane hanno annunciato l’arrivo di nuovi aerei supersonici per coprire distanze enormi in poco tempo, come il ๐˜Š๐˜ฐ๐˜ฏ๐˜ค๐˜ฐ๐˜ณ๐˜ฅ๐˜ฆ che ho provato nel 1993: un sogno realizzato.

Da Parigi a New York in 3 h e 20 mn. anzichรจ 8, viaggiando a Mach2. Ricordo la Lounge all’aeroporto di Parigi, con riviste da tutto il mondo e cibo a volontร , era la prima volta che ne provavo una.

Siamo saliti a bordo di questo aeromobile con la punta cosรฌ affusolata, eravamo 20 passeggeri su 150 posti, due file da due posti ciascuna. Un decollo a una velocitร  pazzesca, schiacciati contro i sedili e poi, in volo, nessuna minima vibrazione. Pranzo con porcellane e posate d’argento a base di filetto e champagne!

Dopo 3 ore e 20 l’arrivo a New York dove ci aspettava la limousine. Essendo partiti con un po’ di ritardo il Comandante ci avvisรฒ di avere” accelerato” per recuperare e quindi avevamo stabilito un nuovo record, guadagnando 20 minuti. I bagagli erano giร  stati scaricati e pronti ad attenderci. Un’esperienza pazzesca che nel futuro mi piacerebbe tanto ripetere.


Vuoi saperne di piรน?