LIBANO - Contrada34
Rivenditori expo 2015 Brescia

LIBANO

Gemma del Mediterraneo

Esperienza scritta da: DANIELA

Il Libano è una meta che sta guadagnando molta popolarità negli ultimi anni. Panorami meravigliosi, città straordinarie ricche di storia e cultura, siti archeologici di inarrivabile bellezza. Strade e stradine ricche di leggende vi conquisteranno: sarà un piacere passeggiare alla scoperta di questo luogo straordinario. Una popolazione accogliente, un’ottima cucina e spiagge splendide renderanno la vostra permanenza davvero unica.

Sono partita il 25 novembre per Beirut, con un volo diretto da Malpensa della durata di circa 4 ore, all’arrivo le formalità doganali sono state veloci  ed anche il trasferimento nel nostro hotel, il J, situato in centro nella zona di Hamra in cui si trovano numerosi negozi e ristoranti dove si può gustare l’ottima cucina libanese. La prima impressione è di essere arrivata in una città ricca,  visto l’elevato numero di modelli di auto di grossa cilindrata,  la presenza di boutique di grandi firme e catene internazionali di grandi hotel,  poi, la sera camminando tra le vie si scorgono anche altre realtà, è una città pulita con traffico caotico nelle ore di punta.

Una grande sorpresa è stata la bellezza del Museo Nazionale, devastato durante la guerra civile durata 15 anni e finita nel 1991, è stato ricostruito con pietra calcarea libanese e riaperto nel 1999, custodisce veri gioielli dell’archeologia: dalla tomba con affreschi della mitologia greca , alle 3 mummie rinvenute nella valle di Qadisha patrimonio dell’umanità, alla più grande collezione al mondo di sarcofagi antropoidi.

Ho fatto questo viaggio alla scoperta del Libano insieme ad altre 6 persone,  accompagnati da Manola una guida archeologa molto preparata, molto efficiente e piena di iniziative che ci ha trasmesso la conoscenza della storia passata e presente e ci ha fatto apprezzare i diversi siti visitati, e da Meher un bravissimo autista.

Il piccolo Libano è diviso in zone governate  da Hezbollah, altre da Cristiani ed altre da Sunniti, ci si accorge di passare da una zona all’altra  perché si trovano dei posti di controllo presidiati da militari anche se il passaggio non comporta un blocco, soggiornando nella capitale si riesce a visitare tutto il Paese con escursioni quotidiane, in poco spazio tanta storia di epoche diverse.

A circa 60 km a sud di Beirut abbiamo visitato lo splendido palazzo di Beiteddine edificato nel XIX secolo dall’emiro cristiano Bashir  Shihab, attualmente funge da residenza estiva del presidente , nella stessa giornata siamo stati anche a Deir El Kamar, il Monastero della luna grazioso villaggio che è stato capitale del Libano nel 17º secolo, il cielo era splendido e la temperatura gradevole ,  il pranzo in un ristorante in collina con vista sulla vallata è stata una piacevole pausa.

Non solo storia, ma una natura dirompente nelle splendide Jeita Grotto, due grotte calcaree con  stalagmiti e stalattiti , in una si cammina  e nell’altra  dove scorre il fiume Nahr al Kalb che ha creato scavando nella roccia questa monumentale meraviglia si va in barca e si rimane affascinati dalle forme, dai riflessi e dai colori.

Una piccola e caratteristica cittadina sul mare, Byblos, centro culturale e archeologico , passeggiando nel souk si possono fare acquisti di prodotti locali , e poi salire in funivia  ad Harissa dove si trova la grande  statua di “ Nostra Signora del Libano ed il santuario mariano, da qui si può ammirare uno degli scorci più belli della costa.

Tiro nella parte meridionale del Libano, dove si trova un grande sito archeologico importante per la presenza del più grande ippodromo romano dopo il Circo Massimo  a Roma , un imponente arco di trionfo ed un acquedotto , ma che ho trovato trascurato.

Sidone città portuale a sud di Beirut, ha un bel souk, un forte sul mare ed un museo del sapone, questo è il posto giusto per gustarsi dell’ottimo pesce.

Baalbek:  sapevo che era uno dei siti archeologici più importanti del vicino Oriente, ma non mi aspettavo di trovare queste monumentali rovine di templi romani risalenti al II e III secolo così ben conservati, il tempio di Giove e di Bacco, ma anche tutto il contesto mi hanno lasciato senza fiato.

Abbiamo scoperto la storia, la natura, la gastronomia e non ci siamo fatti mancare la degustazione di vini, bianco,  rosso e rosé, a Ksara la  più antica cantina del Libano dove il vino viene stoccato in grotte sotterranee , gallerie lunghe oltre 2 km.

Cercate di trovarvi nel complesso architettonico d’epoca omayyade di Anjar all’ora del tramonto, oltre a trovare il sito quasi deserto la magia  del crepuscolo regala a questo luogo un atmosfera incantevole ed emozionante.

Un’altra giornata la trascorriamo tra la valle dei cedri situata a 2000 metri d’altezza, la foresta dopo secoli di deforestazione è molto ridotta, ma si possono  ammirare oltre ad uno dei cedri millenari del Paese delle splendide sculture scolpite sui rami di alcuni cedri  da un artista che vive e lavora qui, e la Qadisha Valley la valle sacra ,dove si possono vedere antichi monasteri incastonati nella roccia costruiti dalle prime comunità di cristiano maroniti .

L’ultimo giorno ci spostiamo verso nord ed arriviamo a Tripoli, dominata dal castello del 1308 da cui si gode una splendida vista panoramica,  la città vecchia è ricca di mercati colorati e profumati, si può visitare un antico bagno hammam,  e con un po’ di fortuna la grande moschea di Mansouri, si gustano ottimi falafel , un ottimo pane e deliziosi dolci. Rispetto a Beirut si vive un’atmosfera più araba, si percepisce l’influenza della vicina Siria anche dalla presenza di molte donne velate quasi inesistenti a Beirut. Sulla strada del rientro doverosa la tappa  a Batroun, piccola città costiera dove si trovano ancora mura di origine fenicia,  antiche chiese, un bel porto, il castello e la migliore limonata fresca del Libano.

È un Paese in cui si vivono esperienze autentiche ed intense, vi suggerisco di visitarlo, saprò darvi altri ed utili consigli. Buon viaggio

 

  • Ideale per: Appassionati di fotografia,Appassionati di fotografia,Coppie,gruppi di amici
  • Periodo: Giugno,Luglio,Maggio,Novembre,ottobre,Settembre
  • Fascia di prezzo: 1500/2000 €
  • Voto Vacanza:
Richiedi una quotazione per questo viaggio
Lascia il tuo commento
Richiedi una quotazione per questo viaggio

Contrada Del Cavalletto 34 25122 BRESCIA (BS) IT
cavalletto@contrada34.it
030 3750195

Visualizza altre esperienze di viaggio

Lasciatevi ispirare e scegliete la meta della vostra prossima vacanza !

Cuba, l’Havana e Cayo Largo Diego & Luisa

Esperienza di viaggio

Voto:
Leggi il diario
INDONESIA – SULAWESI Pieranna

Esperienza di viaggio

Voto:
Leggi il diario
BORNEO – SABAH Pieranna

Esperienza di viaggio

Voto:
Leggi il diario
Contrada 34 - Agenzia viaggio

La realtà di una nuova cooperativa al femminile. La professionalità come sfida. La sensibilità femminile come valore aggiunto. Un’agenzia viaggio nel tempo di internet significa operare in un mercato che richiede professionalità e rapidità, certezze e unicità della proposta. Una “diversità” che risiede nella possibilità di avere un’esperta a disposizione, in grado di assicurare qualità e convenienza. Per vivere senza preoccupazioni l’incanto di una spiaggia innanzi all’astro che inizia a colorare il tramonto o l’avventura sulle rive di un grande fiume gurgitante nel suo clangore perenne...leggi tutto

Contatti agenzia viaggio

Contrada Del Cavalletto 34 25122 BRESCIA (BS) IT
cavalletto@contrada34.it
030 3750195
030 3751547

Contrada 34 - agenzia viaggio brescia - Soc.Cooperativa - CF e PI 03621050982